FISIOTERAPISTI: VIA LIBERA AL NUOVO ORDINE